Piazza Roma

Piazza Roma è il fulcro della vita della comunità; in passato però non era così: al posto della piazza vi erano degli edifici che si affacciavano sulla via che collegava il centro del paese con la porta di Val di Villa, situata nei pressi della chiesa della Santissima Annunziata.

Sulla piazza si affaccia il palazzo del municipio, costruito nell’800, sul luogo dove avevano già trovato collocazione prima un tinaggio o tinaia, un locale destinato alla pigiatura e alla fermentazione del mosto nei tini, della famiglia Roero e, successivamente, un teatro fornito di palchi e palchetti, a testimonianza della passione degli abitanti di Guarene per le opere teatrali.
Un altro elemento che caratterizza la piazza è palazzo Re Rebaudengo, prima sede della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
Il palazzo è una dimora storica settecentesca, risultato di edificazioni successive, che ne hanno cambiato nel tempo la struttura interna.

Dopo anni di abbandono, un progetto di restauro del 1997 ha permesso la sua trasformazione nella sede del Museo di Arte Contemporanea della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
All’interno di questo complesso museale si trovano accostate stanze nobiliari utilizzate per le esposizioni e nuovi spazi destinati a laboratori d’arte per giovani artisti emergenti.